domenica 29 maggio ore 18:00
Chiesa di Santa Maria Corteorlandini

programma

Luigi Boccherini (1743-1805)

La musica notturna delle strade di Madrid, op. 30 n. 6 (1780)
Quintettino in do maggiore op. 30 n. 6 per due violini, viola e due violoncelli (G 324) I. Le campane dell’Ave Maria
II. Il tamburo dei Soldati
III. Minuetto dei Ciechi
IV. Il Rosario
Largo assai – Allegro - Largo come prima
V. Passa Calle
Allegro vivo
VI. Il tamburo

VII. Ritirata

Maestoso

Stabat Mater

Mottetto in fa minore per soprano e quintetto d’archi - prima versione, 1781

Stabat Mater

Grave assai

Cujus animam

Allegro

Quae moerebat

Allegretto con moto

Quis est hom

Adagio assai - Recitativo

Pro peccatis

Allegretto

Eja mater

Larghetto non tanto

Tui nati vulnerati

Allegro vivo

Virgo virginum

Andantino

Fac ut portem

Larghetto

Fac me plagis

Allegro comodo

Quando corpus - Amen

Andante lento

corteorlandini.jpg

Orchestra da camera ‘Luigi Boccherini

L’Orchestra da camera ‘Luigi Boccherini’ (OLB) è una compagine orchestrale nata a Lucca e che opera ormai già da molti anni sul territorio. Nell’anno 2004, in collaborazione con le ACLI sezione di Lucca, ha dato vita alle Serate Boccheriniane, stagione concertistica in cui la figura del Maestro lucchese fa da filo conduttore. Inoltre in seno all’Orchestra, in occasione delle Serate Boccheriniane, è attiva una formazione flessibile denominata I Solisti del- l’Orchestra da camera Luigi Boccherini, che si esibisce in varie formazioni, mirando ad un affiatamento ed a una sinergia accurata sia musicale che strumentale. In collaborazione con altre quattro associazioni musicali lucchesi e grazie al significativo sostegno della Provincia di Lucca ha dato vita alla F.L.A.M. (Federazione Lucchese delle Associazioni Musicali) la quale organizza una stagione di concerti dislocati in tutta la provincia di Lucca; in questa Rassegna ogni associazione, specializzata in ambiti storico musicali differenti, si propone di offrire un ampio spettro di iniziative concertistico-culturali. La OLB, quindi, si propone di realizzare l’esecuzione di opere musicali di ogni genere ed epoca, con parti- colare interesse al patrimonio musicale lucchese, di promuoverne la ricerca, lo studio e la divulgazione; realizzare incisioni discografiche, organizzare e gestire ogni tipo di spettacolo a carattere musicale e culturale.

00009sagra.jpg

Patrizia Cigna soprano

Patrizia Cigna. Allieva di J. Meneguzzer, si diploma al Conservatorio Cherubini di Firenze con il massimo dei voti, lode e menzione di merito con M.G. Germani. Vincitrice di numerosi concorsi internazionali debutta nel 1993 al Teatro Verdi di Pisa nell’opera Il piccolo spazzacamino di Britten. Da allora interpreta ruoli protagonistici in Die Zauberflöte, Così fan tutte, Le nozze di Figaro, Don Giovanni, La clemenza di Tito, Idomeneo, Lucia di Lammermoor, Don Pasquale, L’elisir d’amore, La bohème, Il campiello, Rigoletto, Ariadne auf Naxos, Un ballo in maschera, La locandiera (Salieri), Carmen, Il barbiere di Siviglia, Tancredi, La traviata, I puritani in teatri come: Verdi di Trieste, Malibran di Venezia, Comunale di Bologna, Maggio Musicale Firorentino, Ferrara, Valli di Reggio Emilia, Festival di Torre del Lago Puccini, Festival Arena di Verona, Ravello Festival, Regio di Torino, Petruzzelli di Bari, Auditorium Parco della Musica Santa Cecilia, Auditorium Usina del Arte (Buenos Aires, Argentina), Teatro di Maribor (Slovenia), Festival Avenches (Svizzera), Reisopera (Tour, Olanda); Wexford Festival Opera (Irlanda), Teatro Kaunas (Lituania), Se- oulArts Center (Corea), Izmir (Turchia), Municipal di San Paolo (Brasile). Ha registrato per Bongiovanni, Rai, ORF1, Naxos, Dynamic, Tactus, Amadeus, Brilliant e Decca. Ha collaborato con direttori di fama internazionale quali D. Gatti, G. Bertini, Lü Jia, V. Jurowsky, T. Koopman, D. Fasolis, A. Zedda, P. Bel- lugi, P. Olmi, F.M. Sardelli, M. Stefanelli, S. Montanari, R. Zarpellon, M. Beltrami, U. Benedetti Michelangeli, Xŭ Zhōng, D. Oren, Z. Mehta e con registi quali I. Judge, I. Brook, R. Canessa, P. Panizza, A. De Rosa, I. Stefanutti, R. Bonajuto, D. Krief, F. Micheli, S. Bergamasco, M. Placido, P.L. Pizzi. Nel settembre 2015 a Ginevra ha ricevuto, in riconoscimento alla sua attività, il prestigioso titolo di Dama al Merito degli Ordini Dinastici Savoia. Insegna al Conservatorio di musica F.A. Bonporti di Trento e Riva del Garda.

00010sagra.jpg